T-shirt: 5 idee per riciclare creativamente le vecchie magliette

Con il passare del tempo è facile accumulare magliette bucate, rovinate, sformate o che non metteremmo più semplicemente perché non ci stanno più bene. In questi casi, anziché buttarle via possiamo scegliere di riciclarle creativamente, dando loro una nuova vita. Già in passato vi avevamo dato qualche dritta da andare a ripescare con l’arrivo della bella stagione. Le idee tuttavia non si esauriscono mai, ed ecco qui altri suggerimenti su come riutilizzare le t-shirt che altrimenti buttereste via.

1) Una soluzione semplicissima consiste nel realizzare un giocattolo per i vostri amici di zampa. È sufficiente tagliare la maglietta (o più d’una) per ottenere strisce di tessuto uguali tra loro. La lunghezza può essere variabile e dipende della grandezza del vostro cane: tenete presente che comunque dovrebbero avere una lunghezza di almeno 20 centimetri per permettervi di creare il giocattolo. Unite le strisce di tessuto e legatele insieme ad un’estremità. Dopodiché dividetele in tre gruppi ed intrecciatele, come fareste con i capelli. Infine fissate anche l’altra estremità con un semplice nodo, stringendo bene. Ecco pronto un morbido osso di tessuto per la gioia della vostra bestiola!

2) Con le strisce di tessuto delle t-shirt potete creare anche degli originali bracciali, accessori morbidi e colorati per la bella stagione che si avvicina. Il procedimento è complicato a parole, ma molto semplice una volta compreso.

Immagine

Indispensabili sono lunghe striscioline di tessuto, un paio di forbici, buone mani e.. un po’ di pazienza! A seconda di quante dita deciderete di usare, i braccialetti risulteranno più o meno spessi. Il braccialetto base si costruisce su due dita, procedendo così: innanzitutto procuratevi due striscioline di tessuto larghe più o meno un centimetro e lunghe intorno ai 60 cm e praticate un taglietto orizzontale di qualche millimetro ad una delle estremità di ognuna. Fate poi combaciare le due fessure e fateci passare l’estremità rimasta intatta di uno dei due scampoli, tirando dolcemente in modo ottenere un nodino di poco spessore che li unisca: ora disponete di una striscia di tessuto decisamente più lunga. A questo punto prendete in mano (vi consiglio di usare la destra) un’estremità trattenendo circa 5 cm con il pollice e facendo passare il tessuto dapprima dietro al dito anulare e poi davanti al mignolo; continuate arrotolandolo intorno al mignolo e passando dunque davanti all’anulare, avvolgendolo; infine passate nuovamente dietro e davanti al mignolo, avvolgendo in un’unica volta ambedue le dita. A questo punto non vi rimane che afferrare l’anellino inferiore del mignolo e farlo passare al di sopra del dito e dell’anello superiore, bloccandolo, e fare altrettanto con l’anulare. Proseguite avvolgendo nuovamente le due dita e ripetendo quest’ultima operazione finché non raggiungete la lunghezza desiderata (ricordatevi di tirare di tanto in tanto l’estremità rimasta libera, per verificare l’effettiva lunghezza del bracciale). Quando avrete raggiunto la dimensione desiderata, estraete con delicatezza i due anellini di tessuto alla base delle dita, tenendoli ben uniti in modo da non vanificare tutto il lavoro e legandoli poi con il tessuto avanzato. Infine unite le due estremità e legatele saldamente tra loro: ecco pronto il vostro braccialetto!

3) Sempre con le strisce di tessuto è facile realizzare una sciarpina primaverile.

Immagine

Prendete la vostra maglietta, tagliate la cucitura alla base e procedete ritagliandola ripetutamente in senso orizzontale fino all’altezza delle maniche, in modo da ottenere tanti cerchi in tessuto. A quel punto sbarazzatevi delle cuciture: rimarrete con una piccola pila di strisce di stoffa colorata che allungherete una alla volta (eccetto una) facendo dilatare ed arricciare il tessuto su se stesso. A questo punto unite tutte le striscioline e legatene le estremità: otterrete una specie di morbida collana. Lo scampolo rimasto utilizzatelo per coprire il nodo, semplicemente arrotolandoglielo intorno e fissandolo in un punto nascosto con una cucitura. Più colori usate, più la vostra sciarpa/collana sarà originale!

4) Dalle magliette potete anche ricavare con grande facilità delle borse elastiche a maglie larghe, lavabili ed utilizzabili ad esempio per fare la spesa senza dover ricorrere alle borse in plastica.

Immagine

Creare queste shopper è in realtà abbastanza semplice: basta ritagliare la forma desiderata nel tessuto della maglietta e fissare i bordi con una cucitura (preferibilmente avvolgente, per dare maggiore resistenza alla borsa), e procedere poi a tagliuzzare secondo un disegno regolare l’intera superficie, su ambo i lati. Ricordatevi di preservatela parte superiore della borsa, prevedendo anche una fessura più ampia per i manici e facendo attenzione a non rovinare le cuciture laterali! Con poche mosse potete creare shopper di dimensioni e colori vari, ottime da tenere in borsa e da estrarre all’occorrenza.

5) Infine, ecco un’idea rapida e semplicissima da realizzare: una canotta da lavoro. Vi occorreranno solo le forbici e seguire questo tutorial iconografico:

Immagine

Bene, vi sembrano tutte belle idee, ma la mancanza di tempo vi costringe a rimandare? Se siete intenzionati a dar sfogo alla creatività in un prossimo futuro.. non buttate via le magliette inutilizzate, ma ritagliatele in tante strisce e conservate il gomitolo di tessuto per le giornate in cui avrete tempo di dare sfogo alla vostra fantasia! E se proprio siete pigri e state scartando a priori la possibilità di mettere mano ad ago, filo, forbici ed ingegno.. allora non rimane che donarle a chi può averne bisogno!

Buon lavoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...